• Giorgia & Flavio

Trentino Alto Adige - Un Weekend da favola tra Laghi incantati e Valli fatate

Aggiornato il: set 24

Se siete alla ricerca di un weekend all'insegna di rigeneranti e rilassanti passeggiate all'aria aperta, di paesaggi naturali sublimi che vi incantino e vi lascino totalmente senza parole, beh allora non potete non visitare almeno una volta nella vostra vita il magnifico Trentino Alto Adige.


Lago di Braies

Così come per le altre regioni Italiane, riuscire a visitare tutte le meraviglie offerte dal Trentino, in un solo weekend, è un'impresa assolutamente impensabile.

Un attimo di pace in Val di Funes

Pertanto, in questo articolo, cercheremo di offrirvi una soluzione congeniale per visitare le attrazioni più affascinanti di questo territorio.


Inoltre, l'itinerario proposto è pensato per chi, come noi, vuole riuscire a vedere quanto più possibile in ogni nuova avventura, ma godendosi appieno ogni singolo minuto, senza avere la fretta di correre da un posto all'altro, solo per piantare la "bandierina".


Fatte queste premesse, siamo ora pronti a scoprire una tra le regioni d'Italia con i paesaggi naturali più incantevoli e romantici che esistano.




L'ITINERARIO

In questa sezione vi forniremo l'itinerario che noi stessi abbiamo studiato e poi percorso durante la nostra escursione in Trentino. Inoltre, troverete indicati anche i ristoranti e gli alberghi e tutte le attività che abbiamo personalmente provato.


In fondo all'articolo, come sempre, troverete un File Excel in cui abbiamo riportato le spese principali del viaggio ed altre utili informazioni, che potrete utilizzare e riadattare in base alle vostre esigenze 😉.


Qualora, invece, vogliate godervi questa esperienza senza guidare, o più semplicemente desideriate partecipare ad escursioni già organizzate, con dei gruppi più o meno grandi di persone, accompagnati da guide esperte ed estremamente competenti, ci sentiamo di consigliare i seguenti Tour promossi dal provider Get Your Guide.


Tour Numero 1 - Tour privato in auto di 1 giorno nel cuore delle Dolomiti

Tour Numero 2 - Dolomiti: escursione di 1 giorno da Bolzano


Ma procediamo ora con l'itinearario:


Giorno 1

  • Lago di Carezza

  • Ortisei (Alpe di Siusi)

  • Bressanone

  • Cena: Brix 0.1

Giorno 2:

  • San Candido

  • Le Tre Cime di Laveredo

  • Lago di Misurina

  • Lago di Dobbiaco

  • Lago di Braies

Giorno 3:

  • Valle di Funes (alla ricerca delle chiese immerse nella natura)

  • Castel Forte

  • Castel Trotsburg (In alternativa, per chi dovesse percorrere un tragitto inferiore < alle 3 ore per tornare a casa, può escludere i due Castelli e visitare il Pass Pordoi)


DAY 1

Se come noi abitate abbastanza distanti dal Trentino (noi siamo di Genova ed abbiamo impiegato circa 5 ore per arrivare),

Itineario Giorno Uno

vi consigliamo di partire di prima mattina, sia per evitare le eventuali code, che in alta stagione quasi sempre si formano, sia per potervi godere appieno e massimizzare al meglio questa prima giornata.

La prima tappa programmata sul nostro percorso è sicuramente l'incantovole Lago di Carezza. Per raggiungere questo locus amoenus dovrete attraversare un fitto e rigoglioso bosco. Una volta giunti in prossimità del lago, potrete lasciare la vostra macchina o direttamente nel parcheggio a pagamento o, se siete fortunati, in alcuni posti liberi presenti più avanti lungo la strada.

Qui, avrete la possibilità di ammirare e fotografare il lago da una passerella di legno costruita appena sotto il parcheggio, tuttavia, vi consigliamo di percorrere almeno un tratto del sentiero che costeggia tutto il lago, per poter godere di una prospettiva ancora più bella delle montagne che si affacciano su questo magnifico specchio blu.


Lago di Carezza

Una volta terminata la visita al Lago, in base all'orario, potrete valutare se procedere diretti verso il vostro Hotel nei pressi di Bressanone o di fare una tappa per visitare il carinissimo e vivace paese di Ortisei. Qui potrete decidere di fare un giro visitando i vari negozietti presenti nel centro, specializzati nella realizzazione di sculture in legno, oppure di prendere la moderna e comoddisima ovovia per salire fino all'Alpe di Siusi, il più vasto altopiano europeo. Per darvi un'idea della grandezza di questo luogo, pensate che ci sono persone che decidono di trascorrere tutte le proprie vacanze estive proprio qui, riuscendo ogni giorno a fare un'attività od un'escursione diversa. Tuttavia, dovendo noi concentrare tutto in unico weekend, vi consigliamo di salire all'Alpe solo se vi dovesse avanzare molto tempo, e di non avventurarvi in sentieri, ma di rilassarvi su un prato e di godervi una vista davvero mozzafiato.



Con l'avvicinarsi della sera, dopo una bella doccia rigenerante nella vostra struttura, vi consigliamo di mangiare nei pressi della cittadina medievale di Bressanone. Per quanto concerne il dove dormire, noi abbiamo scelto Residence Hauserhof, davvero molto comodo ed in una posizione strategica per l'itinerario pensato. Per il ristorante, invece, abbiamo sperimentato Brix 0.1, per le tante recensioni positive sia sulla location, sia sull'ottimo gusto dei piatti offerti. Effettivamente, possiamo dire che ci siamo trovati pienamente d'accordo con i diversi commenti letti, e di aver fatto la scelta giusta. Il ristorante si trova all'interno del Parco Lido e si affaccia sul Laghetto più grande di Bressanone, garantendo una cornice romantica e raffinata alla vostra cena.



Terminata la cena, proseguite visitando il centro di Bressanone, antico borgo medioevale, in cui potrete vedere dall'esterno il Duomo e prendervi qualcosa da bere presso uno dei diversi bar vicino alla piazza principale.


DAY 2

Anche il secondo giorno svegliatevi presto, fate una ricchissima colazione, e tenetevi pronti per ammirare alcuni paesaggi che vi lasceranno totalmente a bocca aperta.

Itinerario Giorno Due

Ma prima, aggiungiamo un po' di adrenalina a questo viaggio! Sì, proprio così, perchè per la nostra prima tappa in Val Pusteria, vi consigliamo di visitare il paesino di San Candido e di scendere giù dalla montagna con il divertentissimo Fun Bob. Questo carrellino su monorotaia, da pilotare individualmente, vi permetterà di sfrecciare giù fino a valle, regalandovi un momento di svago. Questo divertente slittino è perfetto sia per i più piccoli, che possono scendere giù accompagnati da un adulto, sia per i più grandi un po' spericolati, che possono volare fino a 10 metri al secondo giù per il monte.

Tutti a Bordo

Per coloro che, invece, vogliono rilassarsi, sempre dallo stesso punto di partenza del Fun Bob, è possibile distendersi su una delle tante sdraio della baita vicina e godersi un maestoso ed incredibile panorama.


Terminata questa divertente esperienza rimettiamoci in macchina per muoverci alla volta del simbolo delle Dolomiti, le Tre Cime di Lavaredo. Diregetevi verso il parcheggio del Rifugio Auronzo ed iniziate la passeggiata lungo il percorso n° 101. Non preoocupatevi se per ora il panorama non vi sembrerà granchè, perchè il vero spettacolo lo potrete ammirare solo una volta arrivati a destinazione. Pertanto, lungo il cammino incontrerete prima il Rifugio Laveredo per poi giungere alla Forcella di Laveredo. In totale sono circa 2,7 km, per una passeggiata di circa 1 ora. Una volta che avrete scattato delle strepitose foto delle Tre Cime, e che vi sarete goduti questo strabiliante panorama, noi vi suggeriamo di tornare indietro, così da poter andare a visitare altri iconici paesaggi.

Per chi volesse, invece, c'è la possibilità di continuare il percorso dirigendosi prima verso il Rifugio Locatelli, a circa 45 minuti dalla Forcella, poi verso la Malga dei Pastori a circa 1 ora e 20, per poi completare il giro ad anello tornando al Rifugio Auronzo, con altri 40 minuti di cammino.

Una volta tornati indietro, in base all'orario ed al percorso che avrete seguito, potrete decidere se dirigervi direttamente verso il Lago di Braies, oppure se includere una visita ad un altro bellissimo lago.

Lago di Misurina

Ad ogni modo, per tornare indietro e dirigervi verso la prossima destinazione dovrete passare per il Lago di Misurina. Fate una breve sosta e ammirate l'incantevole vista delle montagne che si riflettono sull'acqua.



La prossima meta della giornata è il bellissimo Lago di Dobbiaco. Questo luogo è una vera oasi di pace, un posto magico in cui potrete rilassarvi, stedendovi sulla riva del Lago e lasciandovi catturare dal raggiante riflesso delle tre maestose cime posizionate alle spalle di questo luminoso specchio d'acqua.


Il meraviglioso Lago di Dobbiaco

Inoltre, avrete anche la possibilità di fare tutto il giro del Lago, o affittando un pedalò e facendo un'energica e romantica pedalata, o percorrendo il sentiero, davvero ben curato, intorno al Lago.


In qualunque modo abbiate deciso di organizzare la vostra giornata fino a questo momento, vi consigliamo di dirigervi verso le 17.00 di sera al Lago di Braies. Abbiamo optato per questo orario, in quanto preso meno d'assalto dalle masse di turisti che si addensano quotidianamente in questo luogo negli orari di punta (ovviamente l'orario è pensato per chi decide come noi di visitare il Trentino d'estate; d'inverno, dovrete adattare orari e percorso in base all'orario in cui tramonta il sole).


Lago di Braies

Sul Lago di Braies c'è poco da dire, è un vero e proprio paradiso terrestre, uno di quei luoghi che ti rimangono impressi nella memoria per l'incredibile bellezza e per la purezza che riesce a trasmettere. Questo è sicuramente uno dei laghi più iconici e visitati che esistano in tutto il mondo, con la sua scenografica passerella in legno e la scia di barchette che si riflette sul limpido specchio d'acqua al tramonto.

Inoltre, è un luogo perfetto a qualsiasi età, sia per i più giovani, che possono affittare la barchetta a remi dalla capannina posizionata sul ponte e divertirsi a remare da una parte all'altra del lago, sia per i più grandi, che possono fare delle splendide camminate o ammirare questo splendore comodamente seduti al bar.



Inoltre, vi suggeriamo caldamente di rimanere fino al crepuscolo e di salire su alcune panchine di roccia presenti alla spalle della casetta, addentrandovi un poco nel boschetto e seguendo i piccoli sentierini. Da qui, infatti, avrete una vista mozzafiato, senza ostacoli che disturbino la vista davanti a voi ed isolati dal resto delle persone, godendovi questo spettacolo con la pace ed il silenzio più assoluti.


DAY 3

Per il terzo giorno, abbiamo pensato a due itinerari, un po' diversi, in base alla distanza che dovrete percorrere per tornare a casa la sera.

Itinerario Giorno Tre

Ad ogni modo, la mattinata

inizia con la visita della fatata Val di Funes. Qui gli escursionisti e gli amanti della natura potranno fare lunghe passeggiate tra sentieri infiniti e meravigliosi prati verdi, ammirando i suggestivi pinnacoli delle Odle e trovandosi, spesso, circondati da morbidissimi pascoli di pecore.

Questa valle è perfetta per coloro che amano scattare fotografie a paesaggi sublimi. Qui, infatti, troverete dei punti panoramici davvero strepitosi per immortalare le piccole chiesette, che caratterizzano questa valle, sperdute tra immensi oceani verdi ai piedi delle maestose alpi.

Vediamo, dunque, nel dettaglio l'itinerario pensato per vedere e fotografare tutte le chiesette presenti nella Val di Funes.


Itineario Val di Funes

Chiesetta di San Giovanni in Ranui

Forse il simbolo più canonico della Val di Funes questa piccola chiesetta si trova nel centro di un vastissimo prato, alle pendici delle Alpi.

Per riuscire a vedere al meglio questa chiesetta e fare foto uniche noi siamo saliti lungo la strada principale, oltre il classico ingresso, giungendo in un punto più in alto rispetto alla chiesa. Qui abbiamo scavalcato la staccionata e siamo scesi per il prato, salendo sulla collinetta presente sul lato della chiesa. Da qui si ha una prospettiva stupenda di tutta la valle e si possono scattare foto stupende con questo monumento come protagonista assoluto.

In realtà, scavalcare la staccionata dalla parte Nord sarebbe vietato, visto che per entrare ci sarebbe da pagare un ticket (cosa che noi poi abbiamo fatto).

Tuttavia, in buona fede, non avevamo visto l'ingresso principale e siamo così passati per la staccionata, pensando fosse l'unico modo per accedere da vicino a questo luogo. Nel caso in cui voleste passare lo stesso da sopra, vi avvisiamo che potreste essere sanzionati con una multa. Ad ogni modo, da qualsiasi prospettiva visitiate questa chiesa rimane un vero spettacolo.



Chiesa di Santa Maddalena

Santa Maddalena è un piccolo paesino in cui è ubicata una splendida chiesetta situata proprio alle pendici delle Dolomiti.

Per raggiungere il punto panoramico forse più bello di questa valle vi consigliamo di lasciare la macchina nel paese prima e di proseguire verso il paese facendo una bella passeggiata, non impegnativa, che vi porterà davanti alla chiesa di Santa Maddalena.

Da qui dovrete proseguire prendendo il sentiero alla sinistra della chiesa per altri 10 minuti, fino a quando giungerete ad una panchina da cui potrete ammirare, in piena tranquillità, un ammaliante paesaggio della Valle.


Fantistica prospettiva di Santa Maddalena

Parrocchia dei Santi Pietro e Paolo

Questa chiesetta, forse meno conosciuta delle due precedenti è particolarmente apprezzata per gli splendidi affreschi presenti al suo interno. Ciò che rende tipica questa chiesa è il suo imponente campanile che svetta in alto ed è visibile da molte zone della Val di Funes.


Scorcio di San Pietro e Paolo

Chiesetta di San Giacomo al Passo

Un'altra tipica chiesetta presente nella valle è quella di San Giacomo, interamente costruita in pietra. Come per le altre anche questa si trova al centro di un grande prato verde, sulle pendici di un colle della Valle di Funes.


San Giacomo al Passo

Chiesa di San Valentino

L'ultima chiesa presente nel nostro itinerario della Val di Funes è quella di San Valentino. Questa romantica chiesetta, di colore bianco, si trova un po' nascosta tra gli alberi e così come per le altre chiese si nota lo stile romanico, influenzato però da notevoli tratti gotici.


Una volta terminato il giro delle chiese e della Val di Funes, potrete valutare di procedere in due modi. Se la durata del vostro viaggio per tornare a casa è inferiore alle 3 ore, potrete pensare di visitare il meraviglioso Pass Pordoi.

Se, invece, il tragitto che dovrete percorre è molto più lungo, vi consigliamo, qui di seguito, alcune chicche che potrete visitare lungo il vostro ritorno a casa.


Impostato il navigatore verso Genova, appena usciti dalla Val di Funes, abbiamo notato lungo la strada alcuni mastosi castelli, presenti sulle alture vicine, che abbiamo deciso di visitare da vicino.


Castello di Trotsbug

Il primo di essi, verso cui ci siamo diretti, è Castello di Trotsburg, eretto a Ponte Gardena in Valle Isarco. Gli orari in cui è possibile visitare questa rocceforte sono presenti direttamente sul sito ufficiale e, ad ogni modo, la visita all'interno del Castello è possibile solamente con dei Tour guidati che partono ogni ora. Infatti, arrivati all'ingresso non è presente una biglietteria, ma dovrete attendere fino a quando il tour precedente non è terminato. Per giungere davanti alle porte del Castello vi consigliamo di percorrere Via Trotsburg, una via ripida ma molto scenografica, in quanto si arrampica all'interno di un bosco, su un lastricato di epoca medioevale. Il tempo di percorrenza è di circa 15-20 minuti.

Castelforte

Infine, per concludere questo itinerario abbiamo visitato Castelforte, situato ad Appiano.


Non avendo molto tempo, abbiamo deciso di non visitare all'interno il castello, ma di salire sul monte vicino per poter osservare e fotografare questa imponente fortezza da una prospettiva molto più favorevole.



Il Trentino Alto Adige è una meta che assolutamente non può mancare per chi ama la natura, i paesaggi naturali, le camminate, la fotografia, etc.

Speriamo vivamente di essere riusciti a trasmettervi tutto l'amore e lo stupore che abbiamo provato visitando questa affascinante regione.

Ci auguriamo vivamente, inoltre, che l'itinerario elaborato vi sia stato d'aiuto per organizzare una vacanza da sogno.


Di seguito trovate il File Excel con le spese principali delle attrazioni che abbiamo inserito nell'itinerario ed altre utili informazioni! 😉

Trentino Alto Adige - Costi & Orari
.xlsx
Download XLSX • 11KB




Fateci sapere cosa vi è piaciuto di più del Trentino, cosa avete cambiato rispetto al nostro itinerario e quando avete intenzione di visitare o di tornare in questa meravigliosa regione.


Giorgia & Flavio

 

Modulo di iscrizione

©2020 di FG Journey. Creato con Wix.com